Bitcoin: dove acquistarli in sicurezza?

Bitcoin: dove acquistarli in sicurezza?

Bitcoin: dove acquistarli in sicurezza?

26/02/2018
6
Spread the love

Perché tutti vogliono acquistare Bitcoin?

Il 2017 sarà certamente ricordato come l’anno dei Bitcoin.

Negli ultimi mesi le pagine di tutti i giornali, da Donna Moderna a GQ, dal Financial Times al Sole 24Ore, sono state dedicate alla criptovaluta di Satoshi Nakamoto e ai mille modi di acquistare Bitcoin.

Durante il 2017 il prezzo di questa criptovaluta ha registrato un aumento del 2’066%.

Sì, hai capito bene. 20 volte il suo valore!

 

acquistare bitcoin prezzo

Se spostiamo le lancette indietro di 4 anni, un periodo troppo breve anche per valutare un investimento azionario, figuriamoci in criptovalute, dall’inizio del 2013 il Bitcoin ha visto il suo valore moltiplicarsi per oltre 1’000 volte.

In altre parole, chi avesse investito all’epoca 1’000€, alla fine del 2017 si sarebbe ritrovato con una piccola fortuna di oltre 1’000’000 €.

D’altra parte, anche una lettura superficiale degli articoli che trovi nella Rete mostra che non è tutto oro quello che luccica.

Chi avesse deciso di acquistare Bitcoin all’inizio di questo anno, nell’arco del solo mese di gennaio 2018 avrebbe riscontrato una perdita del 50%.

Per non parlare degli sprovveduti che, presi dal desiderio irrefrenabile di conseguire gli stessi astronomici guadagni riportati sulle pagine dei rotocalchi, hanno inviato i propri risparmi a siti web truffaldini, creati ad hoc da associazioni criminali che, una volta ottenuti i soldi, sono scappate con la cassa.

Le criptovalute sono un mondo piuttosto complicato e pieno di insidie.

Sebbene le criptomonete o la blockchain non siano ambiti vicinissimi ai prodotti di risparmio o di investimento, abbiamo accettato la sfida di raccontartelo perché ci siamo resi conto che è ancora molta l’incertezza intorno a questo argomento.

Nei prossimi articoli parleremo di blockchain, di quale sia la differenza tra una moneta e una criptomoneta e dedicheremo un articolo ad ogni criptovaluta (degna di interesse) disponibile sul mercato.


Tornando all’argomento di questo post, ti mostreremo i modi più diffusi e sicuri di acquistare Bitcoin e altre criptovalute (tieni presente che attualmente ogni giorno vengono create 3-4 nuove criptovalute).

Sono ormai tristemente note le vicende degli internauti poco esperti che si sono ritrovati derubati dopo aver affidato i propri risparmi a siti scam (truffa) che, un volta incassati i soldi, hanno chiuso.

Infatti devi sapere che non tutte le piattaforme sono uguali, e non tutte sono ugualmente sicure ed affidabili. Ad esempio nel 2014 ci fu un grande scandalo che vide coinvolto Mt. Gox, uno dei principali exchange di criptovalute, che da un giorno comunicò che 850.000 bitcoin, equivalenti a 350 milioni di dollari, erano spariti dai propri account per un probabile attacco hacker e dovette dichiarare bancarotta (qui un articolo di wired sull’accaduto). Da allora gli Exchange si sono evoluti e ne sono nati molti altri, noi cercheremo di descriverti quelli che ci sono sembrati i più sicuri, tenendoti sempre aggiornato.

Come regola generale, ti consigliamo, prima di acquistare Bitcoin, Ethereum, Stellar o altre criptovalute, di informarti adeguatamente per consentirti di investire consapevolmente.

Se quindi ritieni di avere un’idea piuttosto chiara sulle criptovalute o se, al contrario, non ne capisci niente ma sei uno di quelli che iniziano “sporcandosi un po’ le mani” per poi passare a studiare la teoria e intendi seguirci in questo percorso nelle prossime settimane, allora sei nel posto giusto.

Ti forniremo una lista di Exchange attraverso i quali potrai acquistare una o più criptovalute. Per ognuno di essi troverai pro e contro, le commissioni applicate e altre informazioni necessarie a scegliere dove acquistare Bitcoin, Ethereum e così via.

Oltre agli Exchange ti segnaleremo anche altri modi di acquistare criptovalute e, anche in questo caso, ti spiegheremo quali sono i rischi connessi con ogni soluzione.


Che cos’è un Exchange?

Se vuoi investire in cripto valute, a nostro avviso il metodo più indicato è utilizzando un Exchange.

Gli Exchange, come dice anche il nome, sono l’equivalente digitale, dei negozi di cambiavalute che puoi trovare in un aeroporto o nei pressi delle grandi stazioni ferroviarie. Gli Exchange infatti sono la frontiera tra il mondo delle valute virtuali ed il mondo delle valute correnti (chiamate fiat).

Nella pratica, quindi, gli Exchange sono piattaforme che permettono di convertire euro, dollari o altre monete correnti in criptovalute. Al momento esistono moltissimi exchange ma non sono tutti affidabili e dotati di coperture adeguate dei fondi gestiti: in questo articolo ve ne proponiamo alcuni che abbiamo personalmente utilizzato e che ci sembra mostrino una adeguata sicurezza.


Cosa serve per acquistare Bitcoin in un Exchange?

  1. Il primo passo è sempre l’iscrizione che potrà avvenire fornendo il proprio indirizzo mail, definendo una password e, a volte, definendo un nome utente (username).
  2. Ancora non è possibile acquistare criptovalute. Per il loro ruolo di frontiera, gli Exchange hanno l’obbligo di applicare la regolamentazione vigente sulle valute ordinarie e quindi verificare l’identità di chi è intenzionato a vendere o acquistare Bitcoin. La verifica dell’identità può avvenire in vari modi: quasi sempre è necessario l’invio di un documento di identità.

ATTENZIONE: qualora dovessi imbatterti in un Exchange che permetta di effettuare bonifici senza richiedere la verifica dell’identità dei suoi utenti, ti consigliamo di non utilizzarlo, né, tanto meno, di affidargli i tuoi soldi.


Come si possono acquistare Bitcoin?

Una volta verificata la tua identità, l’Exchange ti metterà a disposizione un portafoglio elettronico e ti consentirà di spedire denaro a quel portafoglio tramite l’utilizzo di un IBAN e di una causale personalizzata da inserire nel bonifico.

ATTENZIONE: presta particolare attenzione alla causale personalizzata nel bonifico. Inserirla erroneamente non ti consentirà di ricevere il denaro.

Alcuni Exchange, oltre al bonifico, ti permetteranno di inviare denaro anche utilizzando i dati della tua carta di credito.
Accreditati gli euro sul tuo account, potrai acquistare Bitcoin o le altre criptovalute che l’exchange mette a disposizione.

Ecco un elenco di Exchange che abbiamo provato e che consigliamo per acquistare Bitcoin o le principali criptovalute.

 


Gli Exchange più sicuri

acquistare bitcoin coinbaseCoinbase

Coinbase è un exchange semplice ed intuitivo; è uno dei pochi exchange che permette di acquistare bitcoin immediatamente utilizzando la carta di credito. In alcuni casi avere la possibilità di un acquisto immediato ti permette di cogliere opportunità di investimento offerte dalla volatilità di bitcoin.

Possibilità di depositare Euro: Si
Possibilità di ritirare Euro: Si
Metodi di pagamento: Bonifico – Carta di Credito
Fee di acquisto: 1,49% – 3,99% per acquisto immediato con Carta di Credito
Commissioni di deposito: Gratis (Bonifico)
Commissioni di prelievo: 0,15% (Bonifico)
Lingua: Italiano
Criptovalute: Bitcoin – Bitcoin Cash – Ethereum – Litecoin
Documento di identità: Necessario dal primo acquisto
Trading: No

Cex.ioacquistare bitcoin cex io

Cex.io oltre a permettere di acquistare Bitcoin e altre criptovalute propone una piattaforma di trading, se già operi o hai operato su piattaforme di trading tradizionali non troverai difficoltà nell’utilizzo di Cex.io. Se invece non hai mai fatto trading ma ti va di provare a piazzare qualche ordine per acquistare bitcoin o vendere ad un determinato prezzo, questo exchange ti permette di farlo su un numero abbastanza ampio di criptovalute.

Possibilità di depositare Euro: Si
Possibilità di ritirare Euro: Si
Metodi di pagamento: Bonifico – Carta di Credito
Commissioni di acquisto: 0,25%
Commissioni di deposito: Gratis (Bonifico) – 0,24€ + 3,5% (Carta di Credito)
Commissioni di prelievo: 10,00€ (Bonifico) – 3,50€ (Carta di Credito)
Lingua: Italiano (alcune sezioni del sito in inglese)
Criptovalute: Bitcoin – Bitcoin Cash – Bitcoin Gold – Ethereum – Dash – Ripple – Stellar Lumen – Zcash –  Litecoin
Documento di identità: Necessario dal primo acquisto (viene chiesto un selfie con il proprio documento in mano)
Trading: Si

Coinbase Pro (ex Gdax)acquistare bitcoin gdax

Con il precedente nome di Gdax, di fatto Coinbase Pro è la piattaforma di trading di Coinbase. Mentre Coinbase permette di acquistare bitcoin immediatamente con Carta di Credito o tramite gli Euro depositati sul conto; tramite Coinbase Pro puoi acquistare bitcoin e le altre criptovalute disponibili sia immediatamente che tramite ordini di trading. Il tutto con commissioni inferiori rispetto a quelle di Coinbase. Di fatto il reale vantaggio rispetto a Coinbase è la possibilità di fare trading.

Possibilità di depositare Euro: Si
Possibilità di ritirare Euro: Si
Metodi di pagamento: Bonifico – Trasferimento da Coinbase
Commissioni di acquisto: 0,25%
Commissioni di deposito: 0,15€ (Bonifico)
Commissioni di prelievo: 0,15€ (Bonifico)
Lingua: Inglese
Criptovalute: Bitcoin – Bitcoin Cash – Ethereum – Litecoin
Documento di identità: Necessario dal primo acquisto
Trading: Si

Bitpanda

Bitpanda è uno dei primi exchange europei, per questo ci è sembrato giusto segnalarlo, anche se non pubblica le proprie fee. Superato l’ostacolo della lingua inglese, l’approccio di fondo lo rende abbastanza versatile, dando la possibilità di acquistare criptovalute direttamente al valore corrente in maniera molto semplice, oppure depositare euro sul proprio account tramite bonifico o carta di credito e successivamente acquistare bitcoin e le altre criptovalute.

Possibilità di depositare Euro: Si
Possibilità di ritirare Euro: Si
Metodi di pagamento: Bonifico – Carta di Credito
Commissioni di acquisto: Non pubblicate (incluse nel prezzo di acquisto)
Commissioni di deposito: 5% (Carta di Credito)
Commissioni di prelievo: Non pubblicate
Lingua: Inglese
Criptovalute: Bitcoin – Bitcoin Cash – Ethereum – Litecoin – Ripple – Dash
Documento di identità: Necessario dal primo acquisto
Trading: No

Kraken

acquistare bitcoin kraken

Superata una difficoltà iniziale legata ad un’interfaccia un po’ ostica per chi non è pratico di piattaforme di trading, Kraken offre la possibilità di fare trading di molte più criptovalute e con commissioni molto minori rispetto a tutte le altre piattaforme di exchange. Per questo motivo è lo strumento preferito da molti traders per acquistare bitcoin e operare sul mondo delle criptovalute

Possibilità di depositare Euro: Si
Possibilità di ritirare Euro: Si
Metodi di pagamento: Bonifico
Commissioni di acquisto: 0,16%
Commissioni di deposito: Gratis
Commissioni di prelievo: 0,09€ (Bonifico)
Lingua: Inglese
Criptovalute: Bitcoin – Bitcoin Cash – Ethereum – Ethereum Classic – Dash – Eos – Gnosis – Iconomi – Litecoin – Melon – Augur – Doge Coin – Monero – Ripple – Stellar Lumen – Zcash
Documento di identità: Necessario dal primo acquisto, è anche richiesta una verifica del domicilo
Trading: Si

Binance

acquistare bitcoin binance

Binance è uno dei principali exchange a livello mondiale. Gestisce solo criptovalute, quindi non permette di depositare o ritirare euro, dollari o altre valute correnti, ma permette di fare trading su una quantità elevatissima di criptovalute.

Possibilità di depositare Euro: No
Possibilità di ritirare Euro: No
Metodi di pagamento: Solo deposito criptovalute
Commissioni di acquisto: 0,1%
Commissioni di deposito: NA (non si possono depositare monete correnti)
Commissioni di prelievo: NA (non si possono prelevare monete correnti)
Lingua: Inglese, Francese, Tedesco, Cinese
Criptovalute: Ha più di 100 criptovalute e l’elenco è in continuo ampliamento, qui puoi trovare l’elenco completo aggiornato
Documento di identità: Non necessario per movimentare fino all’equivalente di 2 bitcoin al giorno
Trading: Si

Altri metodi per acquistare Bitcoin

A completamento di questo elenco di Exchange su cui puoi acquistare Bitcoin, vogliamo dirti che esistono anche altri metodi per acquistare criptovalute e che descriveremo in dettaglio nei prossimi articoli:


Brokeracquistare bitcoin etoro

Sono delle piattaforme di investimento regolamentate che gestiscono anche altri prodotti finanziari e che permettono di investire in Bitcoin tramite CFD (Contratti per Differenza). Se non sei intenzionato a possedere criptovalute, ma vuoi scommettere sul loro andamento, queste piattaforme consentono di investire a leva o assumere posizioni short (in cui si punta sulla riduzione di prezzo invece che sull’aumento).

Piattaforme più famose: eToro, Plus500

acquistare bitcoin plu500

Pro: queste piattaforme sono piuttosto note e il rischio di veder prendere il volo ai propri risparmi è ridotto. A disposizione degli utenti sono poste opzioni e strumenti derivati che, se utilizzati con perizia, consentono un’ampia gamma di comportamenti finanziari in grado di rispondere a molti scenari di mercato.

Contro: questo tipo di conti di trading sono rivolti a chi ha una certa conoscenza del mercato finanziario e dei prodotti derivati e delle opzioni. Sono piattaforme molto evolute che non sono adatte a chi si approccia per la prima volta a questo tipo di strumenti. Inoltre le commissioni sono molto superiori a quelle degli exchange.


Piattaforme di scambio

Queste piattaforme mettono in contatto chi è interessato ad acquistare bitcoin (o altre criptovalute) con chi è interessato a venderle. L’acquirente inserisce l’importo che vuole spendere, la località del venditore e la modalità di pagamento, una volta individuata l’offerta desiderata può eseguire la transazione con il metodo di pagamento prescelto. La sicurezza è garantita dalla piattaforma stessa che richiede ai venditori di depositare precedentemente i bitcoin da mettere in vendita.

Piattaforma più famose: Localbitcoins; Paxful

Pro: Permettono di acquistare bitcoin in contanti e supportano molti sistemi di pagamento (tra cui PayPal), inoltre non richiedono l’invio del documento di identità

Contro: Sebbene le attuali piattaforme siano consolidate e sono loro a garantire che ci siano effettivamente i bitcoin da acquistare messi a disposizione dal venditore, lo scambio non è simultaneo e non si conosce l’identità del venditore. Qualche anno fa questo tipo di piattaforme si limitavano a mettere in contatto chi voleva acquistare con chi voleva vendere e la truffa era dietro l’angolo.


Acquisto in contantiacquistare bitcoin bitboat

E’ disponibile in Italia un servizio chiamato Bitboat che permette di acquistare bitcoin in contanti tramite una ricarica Postepay, JiffyPay o Neosurf. La procedura prevede di inserire la quantità di bitcoin che si vuole acquistare e l’indirizzo su cui si vogliono vedere accreditati i bitcoin, successivamente la piattaforma fornisce tutti gli estremi per effettuare il pagamento.

Pro: Acquisto in contanti preso le ricevitorie senza necessità di inviare il proprio documento

Contro: Questo metodo, per quanto concettualmente semplice, introduce le commissioni sia di Poste che della piattaforma, permettendo solo l’acquisto e non la vendita di criptovalute. Inoltre è necessario essere in possesso di un wallet su cui farsi accreditare  bitcoin.


Mining

Il mining consiste in una partecipazione attiva alla blockchain attraverso un’infrastruttura hardware che mette a disposizione della rete potenza di calcolo a fronte di una ricompensa in Bitcoin. Rispetto a qualche anno fa in cui bastava un classico computer, oggi le infrastrutture necessarie per minare Bitcoin sono molto più sofisticate e costose. E’ necessario unirsi ad una Mining Pool, che sono delle piattaforme che aggregano la potenza di calcolo dell’hardware di chi decide di partecipare alla pool. I bitcoin minati vengono poi distribuiti tra i partecipanti alla Mining Pool, la piattaforma trattiene una parte dei bitcoin come commissione.
Il mining di btcoin è un argomento molto tecnico e necessita di alcune competenze informatiche, qui la guida sul mining di bitcoin.

Pro: Il mining è il metodo originario per entrare in possesso di bitcoin, qualche tempo fa era anche il più economico poichè si potevano struttare computer già in possesso per creare quasi dal nulla bitcoin. Purtroppo attualmente la variabilità del mercato rischia di rendere questa pratica poco remunerativa.

Contro: L’investimento iniziale per le componenti hardware, unito al costo dell’energia elettrica necessaria per il mining, rischia di non garantire il ritorno dell’investimento. Bisogna inoltre fare attenzione a siti che, attraverso il pagamento di un canone, affittano la propria potenza di calcolo con cui fanno mining di bitcoin. La ricompemsa che se ne ricava è costituita da una parte dei bitcoin minati. Questo sistema non ci convince particolarmente poichè consideriamo che dia un ritorno dell’investimento molto inferiore rispetto a tutti gli altri metodi elencati in questo articolo.

commenti
  • Stephen J. Carter

    14/03/2018 at 3:25 pm

    Raccomando di vendere bitcoin su liviacoins .com Permette di essere pagato direttamente su carta di credito, bonifico bancario o bonifico bancario.

    • Redazione Criptovalute

      15/03/2018 at 6:28 pm

      Grazie per la segnalazione. Come hai letto nell’articolo raccomandiamo di utilizzare exchange o siti che richiedano di verificare l’identità per convertire bitcoin in euro, in modo da tutelare entrambe le parti.
      Da quello che abbiamo visto, liviacoins permette l’acquisto e la vendita di bitcoin senza controllo dell’identità, la traduzione in italiano del sito non è molto precisa ed è uno dei siti secondari per l’acquisto di criptovalute. Per questi motivi ci sentiamo di non includere liviacoins tra i siti più sicuri per acquistare bitcoin. Se i volumi di vendita e le modalità di compravendita dovessero aggiornarsi agli standard richiesti saremo felici di aggiungere questo sito alla lista.

    leave a comment

    Create Account



    Log In Your Account