Le 5 cose che devi sapere prima di acquistare Ethereum

Le 5 cose che devi sapere prima di acquistare Ethereum

Le 5 cose che devi sapere prima di acquistare Ethereum

22/05/2018
0
Spread the love

Al principio fu il Bitcoin. Bitcoin, che di fatto è la prima implementazione della blockchain, ha costituito un cambio epocale nel mondo dell’Information Technology.

La blockchain è una tale innovazione da essere stata paragonata all’avvento di internet negli anni ’90.

Se vuoi approfondire gli aspetti tecnici della tecnologia blockchain ti suggeriamo questo link.

Dopo la nascita di Bitcoin nel 2008, sono nate molte altre criptovalute e la tecnologia blockchain ha subìto inevitabili sviluppi. Tra tutte, certamente la più nota è Ethereum. In questo articolo cercheremo di capire perché in 5 punti.

Cosa sono gli Ether

Partiamo con qualche definizione.

In questo articolo utilizzeremo il termine Ethereum sia per indicare la piattaforma (cioè il tipo di blockchain sottostante) che per la criptovaluta. Devi sapere, però, che esiste un termine per ognuna di esse.

Ethereum è la piattaforma su cui si possono sviluppare gli smart contract (vedremo più avanti cosa sono) e nella quale avvengono le transazioni.

Ether (ETH) è la criptovaluta generata nella blockchain di Ethereum, nonchè la moneta di scambio che la popola.

Detto questo, troverai quasi sempre in rete riferimenti per acquistare Ethereum piuttosto che Ether, ma considerali la stessa cosa.

Che differenza c’è tra Ethereum e Bitcoin?

Supponiamo che tu sia un turista e che volessi andare in vacanza in un Hotel che accetta di essere pagato in Bitcoin. Come ogni Hotel che si rispetti, anche il tuo chiede di versare la caparra per bloccare la prenotazione. Lo fai. Appena invii i Bitcoin all’Hotel, essi scompaiono dal tuo wallet e appaiono in quello del gestore dell’Hotel (le transazioni in Bitcoin sono istantanee 24h su 24) e la transazione viene registrata sulla blockchain.

Trascorso qualche giorno dalla prenotazione dell’Hotel, trovi un’offerta imperdibile per un soggiorno in un’isola greca in cui da anni sognavi di andare. Chiami quindi il gestore dell’Hotel e gli chiedi l’annullamento della prenotazione e la restituzione del 100% della caparra (sei ancora sufficientemente in anticipo da non subìre penali).

Il gestore dell’Hotel è un tipo pratico: ha molte cose da fare e tu non sei più un suo cliente. Se la prende con comodo e la tua caparra torna in tuo possesso dopo 10 gg. Nel frattempo, per timore che la caparra non ti venisse restituita, hai aspettato a prenotare per l’isola greca. Quando i Bitcoin tornano nel tuo wallet va per prenotare il tuo soggiorno greco e…ops! Trovi tutto prenotato…devi metterti di nuovo in cerca di una vacanza!

Questo è quello che potrebbe succedere in un “mondo Bitcoin”.

Vediamo invece cosa succederebbe in un “mondo Ethereum”.

Sei un turista e vuoi andare in vacanza in un Hotel che accetta di essere pagato in Ether. Come ogni Hotel che si rispetti, anche il tuo chiede di versare la caparra per bloccare la prenotazione. Lo fai. Appena invii gli Ether all’Hotel, essi scompaiono dal tuo wallet e appaiono in quello del gestore dell’Hotel (le transazioni i Ether sono istantanee 24h su 24) e la transazione viene registrata su Ethereum, la blockchain dove si scambiano gli Ether.

Trascorso qualche giorno dalla prenotazione dell’Hotel, trovi un’offerta imperdibile per un soggiorno in un’isola greca in cui da anni sognavi di andare. Poiché il contratto con l’Hotel consente di ritirare la propria prenotazione entro 30 gg dal periodo di soggiorno, questa clausola è stata recepita in Ethereum. Online, chiedi quindi l’annullamento della prenotazione e i tuoi Ethereum si trasferiscono in tempo reale dal wallet dell’Hotel al tuo. Sempre in tempo reale prenoti il tuo soggiorno greco e…voilà! Quest’estate si va in Grecia!

Quello che abbiamo appena descritto è la differenza sostanziale tra la tecnologia Bitcoin e Ethereum: la blockchain Ethereum consente di costruire smart contract, cioè trasferimenti di denaro condizionati al soddisfacimento di alcune condizioni (se vuoi approfondire cosa sia uno Smart Contract ti suggeriamo questo link).

Ma non è finita qui.

Oltre che per l’invio di moneta, Ethereum viene utilizzato per regolare il trasferimento di valore tra un utente ad un altro; infatti il valore gestito sulla piattaforma può essere rappresentato da moneta, domini web, asset e proprietà in generale.

Se pensi alla blockchain di Bitcoin come qualcosa che si sostituisce agli istituti bancari, fornendo quella garanzia di tracciabilità e solvenza solitamente gestita dalle banche; si potrebbe dire che Ethereum si sostituisce ad avvocati e notai, dando quella garanzia di certificazione e notifica che di solito forniscono tali figure.

Ethereum, tramite gli smart contract, permette di realizzare veri e propri progetti sulla propria tecnologia.

Attualmente esistono smart contract per gestire domini web attuando logiche del tipo: Se l’utente Pippo invia 1 Ethereum all’utente Topolino, allora la proprietà del dominio web passa da Topolino a Pippo. Questa transazione viene scritta sulla blockchain di Ethereum e nessuno potrà mai modificarla; quindi Pippo potrà in qualsiasi momento dimostrare di essere proprietario del dominio che ha acquistato.

Cosa succederebbe se questo stesso approccio venisse applicato alle proprietà immobiliari, alle proprietà intellettuali o per l’applicazione di leggi? Non sappiamo se ciò avverrà mail, ma la tecnologia esiste già.

Anche la blockchain di Ethereum come quella di Bitcoin, richiede delle commissioni per effettuare le operazioni scritte negli smart contract, quindi è sempre necessario acquistare Ethereum per implementare qualsiasi progetto.

Se vuoi approfondire maggiormente la tecnologia Ethereum, ti suggeriamo di seguire il sito di Ethereum-Italia.

In quanti hanno deciso di acquistare Ethereum?

Ethereum negli ultimi mesi ha avuto performance esponenziali sia in termini di capitalizzazione che di utilizzo. Con i suoi 70 milioni di dollari è arrivata ad essere la seconda criptovaluta in termini di capitalizzazione (come puoi vedere dal grafico qui sotto).

Capitalizzazione criptovalute

Uno dei principali indicatori per individuare il valore di una rete è il numero di transazioni che essa gestisce quotidianamente. Come puoi vedere dal grafico qui sotto, il numero di transazioni giornaliere sulla blockchain Ethereum è cresciuto esponenzialmente nell’ultimo anno.

trend transazione ethereum

Questo andamento è dato principalmente dai progetti e dalle sperimentazioni che quotidianamente vengono implementate sulla piattaforma Ethereum. Oltre che dall’utilizzo di Ethereum come moneta.

 

Le performance di Ethereum

Il valore di una criptovaluta tipicamente è legato alla sua diffusione ed al suo utilizzo. Come ti abbiamo accennato precedentemente, Ethereum negli ultimi mesi è stato protagonista di molte applicazioni e di molte nuove criptovalute che hanno utilizzato la blockchain di Ethereum per implementare i propri progetti. Il risultato è stato un aumento esponenziale durante tutto il 2017 con il successivo, seguito dal calo che ha coinvolto tutte le criptovalute.

Ti facciamo notare che il prezzo di Ethereum ed in numero di transazioni giornaliere ha avuto un andamento molto simile.

trend prezzo ethereum

Dove posso acquistare Ethereum

Puoi acquistare Ethereum praticamente su tutte le piattaforme di acquisto. Ormai chi ti dà a possibilità di acquistare Bitcoin ti permette anche di acquistare Ethereum.

Se sei alle prime armi, tra gli exchange ti consigliamo Coinbase, poichè è una piattaforma di acquisto molto intuitiva ed allo stesso tempo affidabile, anche se con commissioni un po’ superiori alla media.

Se invece già sai come funziona un exchange, per acquistare ethereum ti consigliamo Kraken.

In questo articolo trovi una rassegna molto esaustiva su quali siano i principali mezzi per acquistare Ethereum, Bitcoin e altre criptovalute in modo sicuro.

 

In conclusione si può dire che Bitcoin ed Ethereum non sono in competizione tra loro poiché hanno finalità diverse e campi di applicazione distinti. Entrambe queste criptovalute hanno margini di sviluppo e ad oggi sono le tecnologie su cui i tecnici e gli sviluppatori si stanno maggiormente concentrando.

leave a comment

Create Account



Log In Your Account