Oval: il risparmio ha una nuova forma

Oval: il risparmio ha una nuova forma

Oval: il risparmio ha una nuova forma

24/09/2016
2
Spread the love

Martin Scorsese ci avrà pure insegnato che colore hanno i soldi ma se è alla forma che siete interessati allora chiedete a quelli di Oval.

OVAL: LE ORIGINI

ovalmoney-lucini

Claudio Bedino, Benedetta Arese Lucini ed Edoardo Benedetto questi i nomi dei fondatori che nel 2015 hanno dato vita a questa start-up che sta per lanciare il progetto ovale nel Regno Unito.ovalmoney-bedino

Si incontrano nel 2014 quando Benedetta era in Uber e poi si ritrovano nel ovalmoney-benedetto2015 con questa idea nata da Claudio ed Edoardo ispirandosi ad Acorns – sì, sì faremo una puntata anche su questo, don’t worry.

Nel novembre del 2015 nasce, quindi, Oval.

FUNZIONAMENTO DEL NUCLEO DEL PRODOTTO
Oval è una app finanziaria.
Il suo lancio in UK e Irlanda è previsto per la seconda metà di ottobre ma sappiamo già che avrà due importanti caratteristiche:
  1. permetterà di collegare i propri conti correnti e le proprie carte di credito in modo da aggregarne i movimenti e ne fornirà una panoramica unica, dividendo le transazioni per tipologia – i più nerd possono pensare alla fusione di Mint con MoneyMap ( Finecobank)
  2. per ogni spesa che sostieni potrai risparmiare qualcosa senza che te ne accorga troppo. Potrai decidere infatti di aumentare un po’ la spesa che hai sostenuto e risparmiarlo mettendolo in un portafoglio separato. Potrai applicare questo meccanismo ad ogni transazione, dal prelievo all’ATM al bonifico, alle spese sostenute con il Bancomat o la carta di credito. 

oval-meccanismo

Ad oggi le somme sul portafoglio di Oval non sono remunerate e sono gestite da Mangopay, una società controllata da Crédit Mutuel Arkèa, una banca francese. Ok, capisco che dare i tuoi soldi in mano ad un gestore francese non è proprio il massimo ma…tant’è…ogni progetto ha i suoi punti deboli 😉
Da Oval fanno però sapere che stanno lavorando con dei partner per dare agli utenti la possibilità di investire queste somme.
TANTA EDUCAZIONE FINANZIARIA
oval-educazione-finanziariaPer capire bene cos’è Oval, capire qual’è il mood dell’applicazione, il target, lo scopo, dobbiamo guardare non solo a quello che è Oval ma a quello che SARÀ. I tre fondatori fanno sapere che il core della propria app è l’educazione finanziaria. Non c’è quindi da aspettarsi un prodotto simile a Smartypig – dove il risparmio è finalizzato all’acquisto di un prodotto – quanto piuttosto ad una logica di investimento simile a quella di Gimmie5 o Acorns.
Sebbene ancora non ci siano ulteriori informazioni su questo fronte, da Oval dovremmo aspettarci un nuovo modo di fare educazione finanziaria, come l’utilizzo di forum e modalità innovative di comunicazione tra utenti. Lo scopo è quello di rivoluzionare il modo di risparmiare.
MA CI SARÀ DA DIVERTIRSI
oval-gamificationCon Oval potrai condividere i comportamenti di risparmio con i tuoi amici sui social network e “imitare” quelli dei tuoi amici.
Oltre a questo, quelli di Oval promettono ci sarà un po’ di pepe. Pare siano previste delle classifiche degli utenti con dei premi ai più meritevoli. Questo creerà sicuramente un po’ di ingaggio – che ci piace un sacco – e anche un po’ di sana violenza nelle strade. Ho in mente un paio di tipi con cui uscivo qualche anno fa che sarebbero capaci di suonarle a chiunque è in classifica con loro. Ma questa è la vita.
CLIENTELA TARGET

Multiethnic Group of People Social Networking at Cafe

Da Oval riferiscono di aver pensato il prodotto con un occhio particolare ai Millennials. Questa coorte sembra in effetti la più idonea a cui indirizzare un app
in grado di rivoluzionare il modo di risparmiare, non sono nativi digitali ma sono la generazione più matura, e quindi più ricca, tra quelle più digitalizzate. Va detto, ad ogni modo, che la disoccupazione giovanile – soprattutto in Italia – ha colpito soprattutto questo segmento di
popolazione rendendolo finanziariamente più fragile e dipendente dalle generazioni precedenti.

oval-target-1

PUNTI DI FORZA

L’aggregatore dei movimenti del conto corrente: non saranno tutti come me che ho più conti correnti che parenti – ok, ho esagerato, solo i miei otto fratelli superano abbondantemente il numero dei miei conti – ma tenere sott’occhio con un’unica app i movimenti di tutti i propri conti correnti è uno spettacolo!! Sogniamo tutti – vabbé, forse non tutti, ma di certo almeno i maniaci del controllo come me – il giorno in cui da un’unica app potremo gestire – e non solo monitorare – i nostri conti.

Educazione finanziaria: se i tre dell’apocalisse riescono a centrare il mood giusto per coinvolgere i Millennials allora questo può diventare una leva importante. È una sfida non semplice ma, insomma, se non ci riescono tre italiani chi dovrebbe riuscirci? Oval ha le carte per farcela.

Raccolta: la ciccia c’è. Per capirlo basta fare due conti: quanto spende un Millennials in un anno? Dipenderà dal tenore di vita, dal fatto che sia single o sposato/conviva, da quanti lavorano in casa etc. Possiamo ipotizzare 20 mila euro? Se avesse usato Oval al 5% si ritroverebbe alla fine dell’anno con 1000 € risparmiati. Bella somma, no? Stiamo chiaramente supponendo che rimanga lì e che il tipo non vada a giocarsela al Laser Game sotto casa ma qui entrano in gioco quelli di Oval, dovranno pensare a qualche incentivo per non far spendere il malloppo.

Ah, scusate una puntualizzazione – chi non ha voglia di farsi un po’ di sane seghe mentali vada pure oltre. 
Uno potrebbe chiedersi:”Ma questi 1000€ il tipo da dove li prende? Non è che sono magicamente apparsi. Se non avesse avuto Oval li avrebbe comunque risparmiati…”
“Mmh, vero ma falso.” direi io.
Vero perché secondo me questo strumento cannibalizzerà una parte dei prodotti di risparmio (es. metto su Oval invece di mettere su Conto Deposito migliore) e Falso perché alcune tipologie di persone quando vedono maggiori disponibilità sul conto corrente tendono a spendere di più. Una parte dei soldi sul wallet di Oval mi aspetto proverrà da minor spese. Scusate la parentesi.
PUNTI DI ATTENZIONE

Educazione finanziaria: rimane comunque un’arma a doppio taglio. È difficile parlarne rimanendo leggeri, è difficile renderla coinvolgente, è difficile piazzare qualcosa di sensato nel portafoglio di un Millennial: hanno tra i 25 e i 35 anni, un portafoglio minuscolo, probabilmente un mutuo sulle spalle e non sono sufficientemente assicurati. L’unica cosa sensata da dargli -se escludiamo una buona copertura assicurativa, che ci starebbe tutta – è una pensione complementare. Bella sfida.

Investimento: una famiglia si ritrova a fine anno con un portafoglio di 1’000 €.
Ragazzi, vi dico un segreto: SE LI VOGLIONO SPARARE DRITTI IN VENA!
Urge un meccanismo premiale che incentivi a considerare il wallet un investimento di lungo periodo, che sò, mi immagino la possibilità di avere portafogli Oval dedicati a terzi.
Ho in mente  una scena del genere:”Ludmilla, amore, facciamo un portafoglio Oval al piccolo  Edoardo così quando avrà 18 anni e sarà un Black Block avremo già i soldi della cauzione?”
Vabbé, non gli dò altre idee geniali sennò poi mi tocca fargli causa quando me le copiano..
In bocca al lupo Oval team!
L’articolo è stato realizzato grazie alle informazioni fornite dall’Oval Team – in particolar modo a Benedetta Arese Lucini e Claudio Bedino.

Se il post ti è piaciuto metti un Like, commenta e condividilo: a te costa niente, a me fa guadagnare un sacco di soldi!!!

Scherzo…ahahaha! 😉

commenti
  • Bel servizio. Ma quando arriva in Italia?

    • Simone Salvadei

      28/09/2016 at 9:37 am

      Ancora non è chiaro. C’è una normativa europea che impone alle banche di rendere disponibili al cliente le proprie informazioni bancarie in qualsiasi forma egli le richieda entro il 2017. Di conseguenza, a partire da tale data, con gli inevitabili ritardi del sistema Italia, potranno nascere applicazioni come OVAL anche nel nostro paese. OVAL quindi, a meno che non arrivi monco – cioè senza la funzionalità di aggregatore – non arriverà nel nostro paese prima del 2017.

    leave a comment

    Specify Facebook App ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Facebook Login to work

    Specify LinkedIn Client ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for LinkedIn Login to work

    Specify GooglePlus Client ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for GooglePlus Login to work

    Create Account



    Log In Your Account