Il segreto di Salomone: II capitolo

Spread the love

Abidan tornò l’indomani da Salomone che lo condusse nel suo giardino e gli mostrò degli operai che stavano distruggendo un muro. Il sovrano raccontò al giovane che il muro era stato appena finito di costruire ma che il costruttore non era soddisfatto. Era infatti dovuto partire per la Galilea nel bel mezzo dei lavori e aveva lasciato precise istruzioni su come dovesse essere realizzato. Tornato, aveva visto che le sue istruzioni non erano state seguite e, benché Salomone non avesse obiettato alcunché, si offrì di rifarlo a proprie spese scusandosi per l’errore. Il Re chiese quindi al ragazzo, fino a quel momento piuttosto confuso dal comportamento integerrimo del costruttore, che cosa avesse imparato dal prediletto dei suoi servitori. Il ragazzo ci pensò e infine rispose:”Un uomo saggio si prende sempre la responsabilità del proprio lavoro”. Il re, soddisfatto, aggiunse:”I piani dell’uomo diligente conducono certamente all’abbondanza, ma chi troppo s’affretta non fa che cader nella miseria. Ora Abidan, dimmi in una frase ciò che hai imparato oggi”.

“Io e io solo sono responsabile dei miei sogni, dei miei soldi e del mio lavoro. Per raggiungere la sapienza, devo essere diligente in tutte queste cose” rispose il ragazzo.

“Sono due frasi, Abidan, ma è accettabile” rispose Salomone con un sorriso.

Siamo infine giunti al secondo capitolo di questo libro, che, devo dire, offre degli spunti molti interessanti.

Oggi si parla di RESPONSABILITA’

Come sa chi ha già letto il primo dei miei post su questo libro (lo trovi qui), vorrei evitare di tornare dalle vacanze e ritrovarmi perseguito dall’autore del libro (per la cronaca, Bruce Fleet) per cui non racconterò il capitolo ma fornirò solo alcuni spunti interessanti riportati al suo interno che spero possano essere utili sia a ognuno di noi in qualità di amministratori delegati della nostra vita, dei nostri sogni, delle nostre finanze (e, se siete sposate, anche di quelle di vostro marito), sia in qualità di eventuali financial planner, wealth advisor, family banker o a una qualsiasi permutazione di questi termini.

  • 1° spunto: “Sono i tuoi soldi. E’ il tuo futuro finanziario. E’ una tua responsabilità.” Eh già, ti puoi anche affidare ad un professionista per gestire il tuo patrimonio ma non pensare neanche per un momento di aver delegato questa responsabilità, che rimane tua. Anche il costruttore aveva lasciato il lavoro ai suoi operai che, però, hanno pensato bene di non seguire le sue istruzioni. Lui è tornato in tempo dal suo viaggio per rendersi conto dell’errore e rimediare. E tu? Stai seguendo da vicino la pianificazione finanziaria della tua famiglia o ignori beatamente quello che il promotore sta facendo con i TUOI risparmi sperando di risvegliarti quando ti serviranno e trovarli centuplicati, un po’ come sognava Pinocchio dopo aver piantato la sua moneta d’oro nel terreno come gli avevano suggerito il Gatto e la Volpe?

  • Se sei un consulente finanziario, non dimenticare di responsabilizzare i tuoi clienti e di capire bene quali siano i loro progetti. Questo serve in primis a te per non caricarti di responsabilità non tue (indovinare i bisogni del tuo cliente) e per evitare di creare aspettative troppo alte che nessuno sarebbe in grado di soddisfare. E’ utile riportare una frase che Fleet usava con i suoi clienti:” Io posso aiutarti a fare un buon investimento ma non posso aiutarti a risparmiare. That’s your job (Quello lo devi fare da solo)”

  • 2° spunto: “La diligenza porta al profitto”. Spunto interessante perché, soprattutto noi italiani, siamo un po’ abituati ad una lagna perenne sul fatto che il nostro è un paese di raccomandati, di figli di papà, di corrotti, dove non cambierà mai niente e così ci inabissiamo, sempre più profondamente, nel paese dei Luoghi Comuni. Fleet ribalta un po’ la questione (cito):“Per eccellere in uno sport, devi allenarti duramente. Per ottenere dei buoni voti all’università, devi studiare duramente. Anche il tuo matrimonio richiede un duro lavoro quotidiano (no, non sto parlando di lavare i piatti a cena; parlo di tornare la sera a casa e dimenticarti che esisti solo tu, ricordarti che hai una famiglia e qualcuno che la porta avanti senza il tuo aiuto per tutto il giorno e che il minimo che puoi fare è stare ad ascoltare l’epico racconto della giornata di tua moglie riassunto, solo per te, in trentasette capitoli da ascoltare tutti di fila con sguardo rapito). Tutte le nostre relazioni richiedono un lavoro continuo per essere mantenute. Perché questo non dovrebbe valere per il lavoro?” Questo vale anche per il risparmio e quello che intendi realizzare con esso: non è quasi mai una questione di fortuna o destino (ammesso che tu ci creda) ma quasi sempre una questione di quanto devi sacrificare per ottenere ciò che desideri.
  • 3° spunto: Immagina e dettaglia gli obiettivi che vuoi raggiungere”. Allora, su questo io e Fleet siamo in disaccordo ma, siccome lui è più famoso di me, lo cito comunque: Fleet sostiene che è molto utile buttare giù una descrizione scritta o un disegno, dettagliati, dei propri desideri e dei propri obiettivi. Questo, secondo Fleet e uno squadrone di motivatori/psicologi americani, aiuta a ritrovare il focus.

  • 4° spunto:”Non fare in modo che i tuoi obiettivi e i tuoi soldi siano il perno della tua vita”. Non è il denaro ad essere la radice di ogni male ma l’amore per denaro. Come diceva mio padre: “I soldi sono ottimi servitori ma pessimi padroni”. Scegli accuratamente i tuoi obiettivi, come i fiori di un giardino, se li sceglierai bene essi riempiranno la tua vita e le daranno colore. Se li sceglierai male te la renderanno un inferno!

Se il post ti è piaciuto metti un Like, commenta e condividilo: a te costa niente, a me fa guadagnare un sacco di soldi!!!

Scherzo…ahahaha! 😉

leave a comment

Specify Facebook App ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for Facebook Login to work

Specify LinkedIn Client ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for LinkedIn Login to work

Specify GooglePlus Client ID and Secret in Super Socializer > Social Login section in admin panel for GooglePlus Login to work

Create Account



Log In Your Account